La sanificazione ambientale è un trattamento che punta alla eliminazione quasi totale di batteri, virus e agente contaminanti riportando la carica microbica e virale entro degli standard igienici ideali.

Per praticare bene la sanificazione di un ambiente va prima effettuata una accurata pulizia per rimuovere lo sporco. Se il locale è grande e pubblico, con passaggio di molte persone  bisognerà anche effettuare una tantum la disinfezione a mano di personale specializzato. La sanificazione invece è una pratica che ristabilisce il microclima adeguato indoor e outdoor rendendo l’aria salubre e mantenendo la giusta temperatura, ventilazione, grado di umidità relativa, presenza di polveri … Oggi più che mai viene richiesta la sanificazione dell’aria negli ambienti commerciali e lavorativi e la salubrità dell’aria viene certificata dal Ministero della Salute.

Vantaggi della sanificazione ambientale

I vantaggi della sanificazione ambientale sono

  • riduzione batteri e virus
  • eliminazione di muffe, funghi
  • abbattimento degli inquinanti chimici e biologici
  • eliminazione allergeni
  • eliminazione cattivi odori
  • riduzione pm10

A questi vantaggi si aggiunge una miglior qualità di vita e maggiore produttività grazie al comfort, ed il rispetto norme e regolamenti.

Sanificazione ambientale, quando e dove farla

In media trascorriamo l’85% del tempo in luoghi chiusi come uffici, scuole, in casa, in palestra, in centri commerciali….E’ importante che l’aria che si respira indoor sia sempre sanificata almeno attraverso impianti di aerazione correttamente puliti.
In più si consiglia di effettuare la sanificazione con regolarità e di pretenderla anche sul luogo di lavoro.

Alcune attività più di altre necessitano di questa pulizia extra.

  • Settore ospedaliero per garantire sia al personale sia ai degenti un ambiente privo di contaminazione batterica e virale.
  • Ristorazione e alberghi: per garantire agli ospiti massimo comfort e salubrità. L’aria deve essere sana e gradevole anche da percepire.
  • Uffici: per tutelare il benessere dei lavoratori riducendo il rischio di contagi
  • Negozi e palestre: ormai è richiesto dalla normativa che i negozi e i luoghi ricettivi debbano essere sanificati periodicamente o con tecnologia continua al fine di ridurre le cariche microbiche.
  • Settore alimentare: un’aria sanificata migliora anche la conservazione dei cibi.
  • Residenziale: in ambito residenziale avere aria pulita e salubre è una tutela in più. Il trend degli ultimi anni ha visto aumentare esponenzialmente la vendita di sistemi di VMC – ventilazione meccanica controllata -che garantiscono un ambiente più confortevole e sano per le persone. Soprattutto in casa si possono così ridurre le presenze di allergeni, batteri e virus e ridurre anche muffe e cattivi odori.
  •  
  • Sanificazione: come si effettua

    La sanificazione degli ambienti a differenza di procedimenti di disinfezione o igenizzazioni chimiche, viene effettuata grazie a tecnologia innovativa nel pieno rispetto  dell’ambiente  senza l’utilizzo di  agenti inquinanti.

    Esistono diverse tecnologie che consentono la sanificazione, vediamo le più comuni di seguito.

    Metodi di sanificazione

    • Ionizzazione. Si tratta della tecnologia che si basa sugli ioni negativi. In pratica viene immessa nell’aria un vento di ioni negativi che hanno sull’organismo un effetto positivo: aumenta il flusso di ossigeno al cervello, migliorando le prestazioni mentali e cognitive. Genera energia e buon umore e contribuisce addirittura a ridurre gli stati di depressione. Allevia fastidi stagionali come allergie, asma, tosse e irritazione, ed in generale produce benefici su tutte le patologie dell’apparato respiratorio. Tende inoltre ad agglomerare le polveri sottili, rendendole meno pericolose per i nostri alveoli polmonari.
    • Fotocatalisi. Si tratta della tecnologia  che si basa sulla riproduzione della reazione tra l’irraggiamento solare (raggi Uv)  ed alcuni metalli per ridurre le sostanze contaminanti presenti nell’aria. Funziona trasformando l’umidità relativa dell’aria  in perossido di idrogeno ovvero acqua ossigenata. Grande innovazione di questi ultimi anni è il rivestimento delle facciate sia interne sia esterne con ceramiche o pitture definite fotocatalitiche che consentono di neutralizzare gli agenti inquinanti presenti nell’aria trasformandoli in sostanze innocue per la salute. Le vernici fotocatalitiche riducono le sostanze inquinanti fino all’88,8% ed eliminano il 99,9% di muffe e batteri e sono un ottimo rimedio per eliminare i Voc (Volatile Organic Compound) e la formaldeide presente nelle nostre abitazioni. Favoriscono l’irraggiamento solare a favore di un consumo ridotto di energia. Infine riducono sporco e cattivi odori, incluso l’odore di fumo.
    • Ozonizzazione. L’ozono è un gas naturale dal potere disinfettante che ha una forte attività su batteri, virus, muffe, funghi, acari ed ha inoltre un’azione deodorante.La sanificazione con ozono oggi più che mai è molto richiesta  anche perché riconosciuto dal Ministero della Sanità come Presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti. Dopo l’uso diventa ossigeno puro, non lascia nessun residuo ed evita l’uso di disinfettanti e detergenti chimici. Si ottiene saturandolo con forti concentrazioni di O3 un ambiente delimitato ma privo di persone. Le procedure di ozonizzazione infatti prevedono l’evacuazione degli ambienti prima dell’operazione che però dura davvero poco, circa 30 minuti ogni 100 mq. L’ozonizzazione va eseguita quando l’ambiente è vuoto perché seppur in minima quantità l’ozono può provocare danni alle vie respiratorie.

  • Lampada a luce Uv

    Sterilize-X è un lampada a luce ultravioletta che utilizza un raggio di luce Uv per eliminare praticamente tutti i germi. Come eseguire la sanificazione: mettere tutte le cose che si vogliono disinfettare in una stanza e posizionare il dispositivo nel centro di una stanza. Lasciarlo acceso per 30 minuti. La luce Uv igienizza in modo sicuro l’ambiente e tutto ciò che si trova dentro.

  • Sanificatore a Ozono

    Per sanificare l’aria dei propri ambienti di lavoro in modo continuo, senza interruzioni dell’attività né necessità di interventi periodici, esistono macchinati come i generatori di ozono.

    Per esempio, i generatori Airgenya Quantum, eliminano i batteri, gli allergeni e i pollini e rimuove l’odore di fumo, cibo, pelo di animale e traspirazione.

    Consigliati per sanificare e deodorare ambienti sanitari e locali commerciali di medie e grandi dimensioni come ad esempio ambulatori medici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari, case di riposo, alberghi, mense, scuole, asili, palestre, centri estetici e Spa. A fine ciclo l’ozono in eccesso viene catalizzato e convertito in ossigeno in modo veloce e completamente automatizzato.

 

Lascia un Commento/Recensione

  • voto
    0
Invia

Recensioni Utenti

Rispondi
Annulla

Condividi:

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin