Uncategorized

L’energia del Natale

L’energia del Natale

In questi giorni vedo persone sempre più frenetiche correre da un negozio all’altro, scegliere regali senza significato, come se il mondo dovesse finire l’indomani; così ho pensato di condividere con chi fa più attenzione alle energie sottili, questo pensiero di Carlo Renzi, pranoterapeuta e studioso, che ho letto sul sito dell’Associazione “Centro Luce”:

I Chackra

“……A volte durante il Natale, anziché stare nella gioia ci facciamo prendere dalle angosce : “Oddio, le feste! I dolci! I regali!” Questo perché, come tutte le cose, dipende a che livello si vivono.

Esiste un Natale vissuto al livello del primo chakra, il primo chakra che fa? Mangia.

Il primo chakra è il cibo. E allora se il livello di viversi il Natale è il primo chakra, tranquillo, mi faccio una bella abbuffata di cibo e ho fatto il Natale.

Poi c’è il livello di viverlo al secondo chakra, che non è soltanto la sessualità: noi ne parliamo molto diffusamente come sessualità perché è un aspetto molto importante, ma è anche la comprensione del diverso da noi, è anche quello che ci fa avvicinare alle altre razze, al povero, a quello che ha una cultura diversa dalla nostra, e quella è l’energia del secondo chakra.

Poi c’è chi lo vive anche al livello del terzo chakra che sono le emozioni, le emozioni di incontrare gli amici, di incontrare persone care, di rivedersi, questo è anche un modo di viversi il Natale e siamo già ad un livello un po’ più elevato della mangiata.

Poi c’è chi riesce a viverselo al livello di amore, del quarto chakra, e allora il Natale comincia a diventare una vera nascita, nasce qualcosa di nuovo dentro di me.

Va bene che mangio qualcosa in più e che mi piace, va bene che lo mangio con gli amici, va bene tutto però poi ci devo mettere amore in tutto questo.

Poi quando supero anche questa fase dell’amore, attivo il quinto chakra e riesco a comprendere il mio ruolo in questo momento della mia vita, attraverso il Natale, attraverso questo seme che nasce.

Poi arrivo più su, al sesto chakra e comincio ad agganciarmi ed avviarmi verso la trascendenza.

I vari livelli di illuminazione mi portano a contattare, nel settimo chakra, la trascendenza e allora lì vivo il Natale……..”

“…..Il mio augurio per Natale è che dentro di noi nasca qualcosa,che riesca a nascere il vero noi stessi, la vera parte di noi, la nostra verità, perché a Natale nasce la verità……

La verità nasce dentro di noi: “CHI SONO IO” questa è la verità.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *