primavera.jpg

Con l’arrivo della primavera, non tardano ad arrivare i malesseri tipici di questa stagione: stanchezza, irritabilità, indisposizione generale. È un periodo particolarmente delicato per l’organismo, in cui è frequente soffrire di disturbi quali: sonnolenza fuori orario e insonnia, spossatezza, disturbi alimentari, scarsa concentrazione, stanchezza fisica e perfino virus influenzali.

Cause

Le cause di questo stato di malessere generale possono essere di varia natura ma, in generale, sono il frutto di fattori quali:
– Stress;

– Sbalzi termici tipici di questo periodo;

– Un’alimentazione poco equilibrata;

– Mancanza di riposo;

– Allergia da pollini.

Rimedi

Esistono piccoli accorgimenti per tenere lontani questi fastidi e permettervi di godere al meglio la primavera, tra cui:
1. Dedicare più tempo a se stessi, assecondando i propri interessi, aiuta ad eliminare lo stress.
2. Svolgere ogni giorno almeno 30 minuti di attività fisica leggera (una passeggiata, una gita in bici o un’escursione in montagna possono essere utili per mantenervi in forma e tutelare la salute del vostro sistema cardio-circolatiorio);
3. Concedersi il giusto riposo notturno: 7- 8 ore al giorno permettono di mantenere il benessere complessivo dell’organismo ma soprattutto del sistema nervoso.
4. Seguire un regime alimentare equilibrato. Alternare pasti leggeri ma frequenti, ricchi di proteine e vitamine e, per dolcificare, preferire il fruttosio, perchè naturale e di facile assorbimento. Evitare di saltare i pasti, perchè ciò indebolisce e rallenta la concentrazione, e di abbuffarsi, in quanto mangiare tanto aumenta la sensazione di spossatezza.
5. Bere due litri di acqua al giorno. Un`equilibrata idratazione aiuta l’organismo a eliminare le tossine accumulate durante l’inverno e a far fronte alla sudorazione dovuta agli sbalzi di temperatura.
6. Evitare diete radicali in vista della prova costume, meglio alleggerire la propria alimentazione, rinunciando ai cibi grassi e zuccherati.
7. Attenzione agli sbalzi termici tipici della primavera. Vestirsi a strati, per poter meglio adattarsi ai cambiamenti di temperatura.
8. Aiutarsi con integratori naturali, quali:

– Il Ginseng Coreano e il Ginseng Siberiano, utili per recuperare le energie;

– Il Ferro, che promuove l’emopoiesi, sostiene le funzioni cognitive e il corretto funzionamento del sistema immunitario;

– Un multivitaminico/multiminerale, per favorire il benessere generale dell’organismo;

– La Valeriana, che permette di rilassarsi e dormire bene, in modo del tutto naturale.

0ebapm

I CIBI ALLEATI DEL BENESSERE

In primavera si deve assolutamente far mancare sulla tavola frutta e verdura, in quanto alimenti ricchi di acqua e antiossidanti, e quindi perfetti per idratare e depurare il nostro organismo. Uno degli alimenti fortemente alleato del benessere e della forma fisica è il ravanello, perfetto per sciogliere i grassi e facilitarne l’eliminazione.
Per quanto riguarda il pesce, lo sgombro è tra i pesci azzurri più ricchi di proprietà ricostituenti. Contiene infatti proteine e grassi buon, permettendo di contrastare il colesterolo e l’accumulo di grassi nel sangue. Al momento di prepararlo, optate per la cottura al cartoccio.
Alcuni alimenti possono rivelarsi degli alleati del sistema immunitario. In particolare, esistono cibi ad elevato potere antiallergico, in grado di ridurre i sintomi di queste intolleranze, diminuendo lo stato di infiammazione generale. Tra questi, il primo posto spetta al cavolo-verza, seguito da lattuga, prezzemolo, rafano, ravanello nero e rosso: tutte verdure che contengono, tra le altre cose, molta vitamina C.

…E QUELLI DA EVITARE

Nello stesso modo in cui il cibo ci può essere d’aiuto, esso può arrecare danni all’organismo: esistono, infatti, sostanze in grado provocare allergia, in particolare a livello nasale. I cibi ricchi di istamina, serotonina o tiramina (come banane, vino, birra, tonno fresco e in scatola, gamberetti, crostacei, formaggi, pomodori e cioccolato) dovrebbero essere consumati con cautela se la persona è ipersensibile. Un’altra categoria di alimenti a cui guardare con attenzione è quella contenente il colorante E102, la tartrazina.

PER CONCLUDERE

Per godere solo de i benefici della primavera, basta fare solo un po’di attenzione a ciò che si mangia (e beve!), trovare un’attività fisica che si pratichi con piacere, preferibilmente all’aria aperta, e riservare sempre del tempo per se stessi, dedicandosi a qualche passatempo stimolante e divertente. Ritrovare tutta l’energia che le uggiose giornate invernali hanno spesso portato via e assaporare la bellezza dei colori e dei profumi di questa stagione.

Lascia un Commento/Recensione

  • voto
    0
Invia

Recensioni Utenti

Rispondi
Annulla

Condividi:

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin